Web TV Comune di Napoli
Il chiostro di Sant'Agostino alla Zecca, un gioiello inaspettato - (15/03/2017)
Descrizione

Inglobato all'interno di un palazzo ottocentesco di corso Umberto, il chiostro agostiniano fu edificato una prima volta nel XIII secolo e inaugurato da Roberto D'Angiò; fu quindi riedificato nel Seicento, ed oggi si presenta in stile barocco con elementi rinascimentali. Nella sala capitolare fu processato, dopo la morte, Masaniello.

Bagnoli, musica e progetti a lungo termine per far rivivere l'Auditorium

Albergo dei Poveri, idee ed eventi per il futuro

L'Immacolata, fra tradizione e boom turistico





Bonifiche degli arenili e donazioni, si riunisce il Consiglio comunale

Il Consiglio comunale approva il regolamento per la serena convivenza

Contenziosi su Bagnoli e prestiti, ok dal Consiglio alle delibere





Festa di Natale nel segno della solidarietà

Tasse comunali, pubblicato il bando per la riscossione

Baretta: ABC torna operativa e può concorrere ai finanziamenti pubblici





Napoli greca: il magnifico ipogeo dei Cristallini

San Pietro Martire, un gioiello angioino sull'acqua del Sebeto (prog. Unesco)

Il chiostro di Sant'Agostino alla Zecca, un gioiello inaspettato





Argomenti
    

Comune di Napoli
Segreteria di redazione tel. 081.7956009-00
webtv@comune.napoli.it